Come la pergamena di un codice, che ha un linguaggio sottostante e parallelo, da destra a sinistra. Menzogne letterarie e verità nascoste. Le relazioni pericolose tra patrimonio e matrimonio, tra sesso e possesso, tra virtuoso e virtuale. I diavoli in carne e il vocabolario del Mondo, che si scrive in un modo e si legge in un altro. Non i capelli rossi di Malpelo, ma gli occhi. I mostri gemelli nel romanzo di De Roberto. Il goj e il rompicapo dell’alterità ebraica. L’assoluto di Michelstaedter, come il sonno per l’insonne. La fantasia corsara di Salgari, scrittore di bassa estrazione. La parte rimossa di Malaparte. La cultura triestina e la triangolazione del desiderio. Il viaggio nel tempo, a Little Italy. La partita a scacchi con Ettore Majorana.

1a edizione: Napoli 2001, pp. 262